_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _


Se Dio è Infinito, allora Infinito può essere sinonimo di Dio.

Se Dio è Perfezione, allora Perfezione può essere sinonimo di Dio.

Quindi:

Infinito = Dio = Perfezione

Quindi:

Infinito = Perfezione

Ora, ricordando le care vecchie lezioni di matematica
della mia "adorata" prof.ssa Breoni,
se la memoria non m’inganna,
nelle funzioni si diceva così:

  (che si legge: X che tende ad infinito) ==>    X =

Cioè se X tende ad infinito significa che X è uguale ad infinito.

Tralasciando ogni possibile battutina o riferimento
al fatto che l’uomo è un’incognita già di suo, (almeno per se stesso XD)
basterebbe sostituire i valori

X = Uomo

= Perfezione (come già visto sopra)

per pensare che,

forse,

la perfezione sta già nella tendenza alla perfezione,

e questo spiegherebbe "matematicamente"
il continuo sforzo dell’essere umano che nella sua tendenza alla perfezione
lungo il cammino della Vita,
ha forse già raggiunto la Perfezione stessa.
_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _


Annunci