“Un vero maestro lo si riconosce dall’umiltà. Quell’umilta che viene dalla comprensione di essere solo un canale. Una comprensione che traspare da ogni singola parola che pronuncia e che impedisce di travisarne il significato.
Quando gli si pone una domanda, a volte, il maestro ha la risposta pronta, mentre altre volte non ce l’ha. Quando ce l’ha è perché ha già sentito quella domanda. Ma il maestro si pone sempre in ascolto per essere sicuro che le stesse parole non pongano invece una domanda diversa mentre escono da una bocca diversa. Quando il maestro non ha la risposta pronta, perché la domanda non gli è mai stata posta, egli si concede il tempo. Il tempo per ascoltare e per pensare; per mettere alla prova la verità che sta trasmettendo. Perché il maestro è innanzitutto colui che insegue la verità, ed è sufficientemente umile da poter ammettere di aver capito male.”

Annunci